Il nuovo Team 2018 si presenta!

Simone

Mi chiamo Simone e da quest’anno sono la nuova guardiana della capanna. Ho 38 anni e fare la capannara è stato il mio sogno fin da piccola, da quando passavo le mie estati insieme alla famiglia in una capanna sopra Zermatt ad aiutare i nostri amici capannari.

Sono nata e cresciuta a Winterthur e mi sono trasferita in Ticino a 20 anni per frequentare la facoltà di Scienze della comunicazione all’Università di Lugano, dove ho studiato e lavorato per un decennio. Nei 6 anni successivi ho lavorato per il Dipartimento della sanità e della socialità, ma il sogno della capanna non è mai svanito e durante i weekend facevo la guardiana volontaria nella capanna Albagno (UTOE) sopra Monte Carasso. Nel 2016 e 2017 mi è stata affidata la gestione della capanna Adula (UTOE), esperienza che mi ha portata a dare le dimissioni per poter dedicarmi interamente al mondo delle capanne, che unisce le mie tre grandi passioni: quella per la montagna, quella per la cucina e soprattutto la passione per la gente e le lingue.

Da giugno 2018 affronto la nuova sfida: la gestione della Michela Motterascio! Non vedo l’ora di darvi il benvenuto a 2’172 metri e spero di farvi scendere in valle contenti e, soprattutto, con la pancia piena di prelibatezze e il cuore colmo di ricordi indelebili.

Nestore

Ci sono pochi lavori che Net non ha mai fatto nei suoi quarant’anni di vita: da barista a elettricista, da giardiniere a muratore è il nostro uomo tuttofare! Dopo 2 stagioni in capanna Adula (UTOE) ormai è parte fissa del team. Nel suo nuovo parco avventura si occuperà del corretto funzionamento della capanna: dalle cisterne con 9’000 litri di acqua ai pannelli solari che ci portano la luce, dalla legna per la cucina al generatore per l’essicatoio, dal filo a sbalzo per la merce alla motocarriola che trasporta i viveri in capanna, Net ci garantirà un po’ di comfort a 2’172 metri!

Quando non sarà impegnato in capanna, potrete forse incontrarlo appeso a qualche parete o tra le montagne a divorare libri.

Giulia

Giulia è una giovane ventunenne che porta con sé l’esperienza di 6 stagioni come aiutante all’Adula (UTOE), di cui le ultime due con Simone e Net. Non è stato facile per lei separarsi dalla sua capanna del cuore, ma per la fortuna di tutti noi ha accettato la nuova sfida e non vede l’ora di conoscere ogni angolo della Motterascio!

Tra le varie mansioni che svolgerà in capanna, Giulia si occuperà in particolare dell’accoglienza degli ospiti e delle pulizie, o come si direbbe in città: è la nostra hospitality e facility manager.

Farà parte del team fino a inizio settembre, dopodiché ricomincerà il quinto semestre in Scienze dell’Educazione all’università di Zurigo. I suoi studi aiutano tutti a rigar dritto! Soprattutto la capannara!

Simi

Da fine luglio arriva una seconda Simi a rinforzare il gruppo!  Ha 29 anni, cresce rose e fiori recisi nell’azienda di famiglia in Alto Malcantone e nel tempo libero esplora il mondo: in bici o a piedi, dalle valli del Ticino fino ai ghiacciai della Patagonia!

Adora parlare in dialetto ma vi risponderà anche in svizzero tedesco o in altre 3 lingue. Dall’arrampicata, al parapendio, al trail running… in montagna si sente a casa! Ma la nostra Simi sa pure cucinare, dipingere, scrivere, cantare – e soprattutto: ridere!

Scuola alberghiera

Ogni anno i ragazzi della scuola alberghiera di Carate Brianza svolgono delle esperienze di stage di prova in strutture ricettive di diversa natura in Italia, Svizzera, Germania o oltreoceano. Abbiamo il piacere di offrire a questi ragazzi 10 giorni di esperienza di vita alpina a 360 gradi – dove la sfida maggiore non sarà quella di creare piatti raffinati da nouvelle cuisine, ma di cucinare menù sfiziosi con ingredienti semplici, non potendo usufruire delle comodità e del mercato dietro l’angolo, ma dando sfogo alla creatività e all’improvvisazione.