Percorrere la Greina in un giorno

Ghirone - Luzzone (bus alpino 9:27) - Capanna Motterascio - Crap la Crusch - Passo della Greina - Capanna Scaletta - Pian Geirètt - Ghirone (bus alpino 15:46)

 

Per gli escursionisti che hanno a disposizione una sola giornata per scoprire questo incantevole altipiano, proponiamo il noto “giro della Greina” che, grazie al bus navetta delle Autolinee Bleniesi, durante i mesi estivi è percorribile in ca 6-7 ore di camminata.

Dalla fermata del bus si procede a piedi lungo la strada sterrata che costeggia il lago di Luzzone. Dall’Alpe Garzott si entra nel “fiordo” lungo un sentiero ben segnalato che si incunea in questa stretta gola. Il sentiero è stato ampliato in autunno 2017 grazie al sostegno del patriziato di Aquila.

Dopo aver attraversato un moderno ponte si sale tra radi larici fino ai Monti di Rafüsc (1691 m) e lungo ripidi pendii erbosi fino al piano di Trachee (1947 m). Una volta attraversato il Ri di Motterascio su un vecchio ponticello di legno e superato un ultimo strappo sul sentiero a tornanti si arriva in Capanna Motterascio (2172 m). (ca. 2h)

Dalla Capanna si prosegue verso l’Alpe Motterascio. Prendendo una scala a grate (per chi ha cani: il punto si può aggirare sul versante destro seguendo il percorso delle mucche), si attraversa l’alpe tra corsi d’ acqua e terreni paludosi, fino ad arrivare alla larga sella di Crap la Crusch (2268 m). Sarete ripagati per gli sforzi dal  fantastico colpo d’occhio sul Plaun la Greina e le cime circostanti. (ca 1h)

Sempre seguendo il sentiero bianco rosso, si sale fino al Passo della Greina (2355 m), camminando lungo le sorgenti del fiume Reno, quell’acqua che nasce proprio qui e terminerà la sua corsa nel Mare del Nord. Dal passo si può proseguire direttamente verso la capanna Scaletta (2205 m), ammirando da lontano il Piano della Greina e i meandri del fiume Brenno, acque che nascono a poca distanza dalle sorgenti del Reno, ma sfoceranno nel Mar Mediterraneo. (2h)

Chi invece desidera visitare il famoso Arco della Greina, può compiere una piccola deviazione dal sentiero principale e percorrere il Piano della Greina lungo i meandri, fino ad arrivare all’arco. Da lì, un sentiero segnato in bianco-blu porta direttamente alla capanna Scaletta ma è consigliato solo ad escursionisti esperti, e solo in assenza di ghiaccio e neve. In alternativa, dall’arco si ripercorre il piano della Greina per tornare sul classico sentiero bianco-rosso che porta comodamente alla capanna Scaletta (2205 m). (1h)

La discesa dalla capanna Scaletta a Pian Geirètt è ripida ma breve. (1h)
Da qui parte il bus alpino che riporta a Ghirone dove si chiude il cerchio. (Partenza bus: 15:46)

Ovviamente il giro può essere percorso anche al contrario:
Ghirone – Pian Geirètt (bus navetta partenza 8:18 e 10:00) – Scaletta – Passo della Greina – Motterascio – Luzzone – Ghirone (bus navetta partenza 16:35).

Caratteristiche tecniche

Lunghezza: 17 km

Dislivello: 700 metri

Tempistica: ca. 6 ore

Difficoltà: T2

Da vedere: Alpe Garzotto, Capanna Motterascio, Alpe Motterascio, Crap la Crusch, spartiacque, sorgenti del Reno, sorgenti del Brenno, pinnacoli, meandri, Arco della Greina, Capanna Scaletta